Storia del Santo Rosario

Il rosario è uno strumento di meditazione e di preghiera, uno dei simboli per eccellenza della cristianità, che ha accompagnato nei secoli gente comune, personaggi famosi, artisti durante la loro vita terrena.

Grazie alla recita quotidiana ed all’intercessione della Madonna del Rosario si alimenta sempre più l’amore verso nostro Signore, permette di purificarci dai nostri peccati, da la forza giusta per affrontare qualunque problema e vivere più serenamente la propria esistenza.

Le sue origini sono molto remote ed incerte, sembra sia nato per sostituire il Salterio composto da 150 salmi tratti dalla Bibbia, che veniva recitato dai monaci dei monasteri nelle varie ore del giorno, e scambiati con da 150 Padre Nostro.

La sua diffusione aumentò nel periodo medioevale ad opera di San Domenico, fondatore dell’ordine mendicante dei Domenicani, che propose di recitare 50 Ave Maria, con l’aggiunta di spiegazioni inerenti alla vita di Gesù, per meglio meditare sui misteri evangelici.

Secondo antichi manoscritti il rosario nacque dall’ordine di San Benedetto, si rafforzò con i Certosini, per poi diffondersi maggiormente con i Predicatori Domenicani.

La corona  che oggi usiamo chiamandola semplicemente rosario, un tempo era una semplice cordicella con dei nodi con la quale si poteva recitare una preghiera ripetitiva.

Si tratta di una sequenza di Ave Maria, di preghiere cristiane e di una serie di meditazioni sulla vita di Gesù Cristo e della Vergine, ripetute per un numero definito di volte.

Il rosario offre l’opportunità di riunire più persone e di concentrarsi su Dio e non su noi stessi, è un aiuto spirituale e psicologico molto importante per riflettere e meditare, molti sacerdoti consigliano di recitarlo in famiglia per creare una maggiore unione.

Recitarlo con fede ogni giorno, aiuta a temprare il carattere rendendoci più forti nel respingere le tentazioni e conservare l’integrità interiore.

Per scoprire i vari tipi di rosario esistenti o avere consigli su quale Bibbia acquistare ti consigliamo di visitare il portale negoziocattolico.it

You may also like...