Come scegliere una planetaria

Oggi la planetaria è un elettrodomestico molto comune che viene acquistato, sia perché è semplice da usare, sia perché permette di realizzare velocemente moltissimi impasti e preparazioni. Questa macchina infatti è sempre più presente nelle cucine, mentre in passato era pensata solo per un uso professionale.

Oggi vediamo come scegliere una planetaria. In commercio ci sono appunto tantissimi modelli e la selezione può diventare ardua e molto più di quanto potete pensare.

Scegliere una planetaria

Come stavamo dicendo poco fa, il mercato propone tanti tipi di planetarie. Il prezzo pertanto non è sempre lo stesso. Dovete guardare le dimensioni della macchina, la casa produttrice, la qualità del prodotto etc. Possiamo consigliarvi la planetaria kenwood dato che è un ottimo strumento. Tuttavia vi diamo adesso alcune informazioni così da facilitarvi nella scelta.

1. Peso

Una planetaria è uno strumento che può essere più o meno grande. Proprio per questo dovete sempre considerare il suo peso, quindi una volta che sarà nella vostra cucina avete un posto dove collocarla? Altrimenti se considerate già di spostarla spesso, allora è meglio un modello che non sia troppo pesante. Considerate che ci sono anche planetarie da 7 chilogrammi, questo sono stabili mentre sono in funzione. Però appunto non risultano così leggere.

2. Stabilità?

Quanto è stabile la vostra planetaria o almeno come vi piacerebbe averla? Voi risponderete più stabile possibile! Ebbene si, ma con i modelli leggeri e a basso costo scordatevi di avere un macchinario simile. Se non è stabile tremerà molto, quindi siamo certi che non desiderate avere in cucina una macchina del genere.

3. Accessoriata?

Considera che le planetarie presenti oggi in commercio sono belle e funzionali. Quindi significa che sono munite di vari accessori. Per esempio, tutte le fruste. Ovvero quelle che vi servono per il lavoro in cucina! Inoltre deve assolutamente avere il coperchio para spruzzo! quest’ultimo è anche pensato per la vostra sicurezza.

4. Accessoriata, si ma non troppo!

Un conto è un modello accessoriato e che vi faciliti il compito in cucina, un altro è quando comprate un oggetto che fondamentalmente ha fin troppo. Per esempio? Le velocità. Potete trovare macchine fino a 10 velocità ma in realtà non vi serviranno mai tutte.

5. Qualità, sopratutto nel motore!

Potete spendere un po’ di più per avere una planetaria che è studiata in ogni minimo dettaglio. Il motore per esempio può essere molto resistente, più di tanti altri modelli a basso costo. E se voi siete delle persone che ne fanno un uso frequente, allora si è meglio disporre di una macchina di fascia medio alta.

6. Contenitore di un ottimo materiale

Il contenitore della vostra planetaria dovrà lavorare diversi impasti. Proprio per questo è consigliabile avere un modello di quelli con l’acciaio. quest’ultimo è anche facile nella pulizia e quindi risulterà pratico da pulire.

Fate quindi attenzione perché a compiere l’acquisto sbagliato ci vuole veramente poco. Come altri fattori controllate anche il consumo della macchina, quindi quanta potenza è capace di esprimere in watt.

You may also like...