Brunch: una tradizione importata molto apprezzata

Oggi si stente sempre più spesso parlare del brunch, ma forse non ancora tutti hanno capito di che si tratta e che cosa si mangia in queste occasioni che possono esser un’idea molto valida per stare con gli amici, uscire per un appuntamento a due, chiacchiere tra amiche o altro ancora.

Che cos’è il brunch

Il brunch è un pasto che sta a metà tra la colazione il pranzo. È spesso il pasto domenicale quando ci si sveglia troppo tardi per fare colazione ma ancora troppo presto per il pranzo. La parola brunch è infatti un mix tra le parole inglesi per colazione e pranzo, breakfast e lunch. L’orario del brunch è circa intorno alale 11 del mattino ed è una tradizione importante soprattutto dagli USA. Nonostante ciò, sta diventano molto amato e apprezzato anche nel vecchio continente dove molti locali organizzano il brunch. Una soluzione può anche esser quella di farlo a casa o un bel parco da affittare grazie all’intervento di un catering Roma che riceve spesso queste richieste.

Che cosa si serve al brunch

Essendo il brunch un pasto tra colazione e pranzo, si trovano sia piatti dolci che salati. Il catering Roma che prepara il brunch domenicale serve anche dei drink come il bellini o il rossini, cioè dello spumante con del succo di pesca oppure fragola. Tornado al cibo servizio, spesso viene disposto su dei tavoli perché ognuno si serva come in un buffet. Ci sono dolci come i classici pancake americani e anche uova e bacon, altro tipico pasto per la colazione. Oggi si usa molto anche l’avocado che sta benissimo con le uova e la pancetta affumicata e grigliata. I cornetti con il ripieno salato sono un altro must. Insalate miste e sfiziose con anche dei pezzetti di frutta e frutta seca sono molto comuni. Pane tostato, pasta fredda, couscous, spremute fresche, centrifugati, muffin dolci e esalata, brownies al cioccolato ma anche torte salate, yogurt con cereali, strudel salati, cheesecake, frutta fresca e molto altro ancora.

 

You may also like...